English French Spanish German Italian Japanese

Ricerca

 

I ricercatori volontari di Amrita University di ETW stanno innovando una vasta gamma di settori ad alta specializzazione. I progetti, che abbracciano una ricca varietà di discipline tra cui la nanotecnologia, la biotecnologia, la robotica e soluzioni di software satellitare, hanno in comune lo stesso obiettivo: sfruttare la potenza della moderna tecnologia per fornire aiuti efficaci e mirati alle comunità e agli individui in crisi.

 

Play
Prev
Next

Nel 2009, ricercatori volontari di ETW all’Amrita University hanno realizzato il primo sistema al mondo di reti di sensori wireless per il rilevamento delle frane

Utilizzando le innovazioni delle tecnologie emergenti, ETW sta sviluppando sistemi tattili, biosensoriali e di realtà virtuale per portare la formazione professionale nelle aree remote

Utilizzando un satellite fornito dalla Organizzazione per la Ricerca Spaziale Indiana, l’ospedale AIMS di ETW ha sviluppato una rete di telemedicina che connette 32 centri in tutta l’India, Led-Ladakh in Kashmir, le isole Lakshadweep, Andamane e Nicobare

Attraverso il Centro per la Biotecnologia di Amrita University, ricercatori volontari di ETW stanno sviluppando dispositivi biomedici automatizzati all’avanguardia e dai costi contenuti

Nel 2006, i volontari di ETW hanno fondato in India il Centro per le Nano Biotecnologie presso il nostro ospedale AIMS di Cochi, Kerala

Il campus principale e sede amministrativa di Amrita University, gestito dall’Ashram di Amma. L’infrastruttura di Amrita University supporta molti dei progetti di ricerca di ETW

 

 

Rete di sensori per il rilevamento delle frane

Nel 2008, soltanto n India, 252 persone hanno perso la vita a seguito di frane provocate dalle forti piogge. In altri paesi in via di sviluppo, il numero delle vittime è ancora più elevato.

Nel 2009, i ricercatori Amrita hanno lanciato, per la prima volta in assoluto nel mondo, il sistema di reti di sensori wireless per rilevamento di frane. I volontari di ETW avevano collaborato allo sviluppo iniziale del sistema insieme a 11 organizzazioni di otto paesi, in un progetto avviato dalla Commissione Europea.
Il sistema è stato installato, e continua a essere monitorato, a Munnar, Kerala, una zona soggetta a frane catastrofiche che ha storicamente causato un grande numero di vittime. Il sistema utilizza la tecnologia dei sensori wireless per fornire un preavviso di frana imminente, permettendo una pronta evacuazione e la gestione del disastro. Il Governo indiano ha mostrato interesse per utilizzare questo sistema in tutte le zone a rischio di frane del paese.

SAVE

Utilizzando le innovazioni delle tecnologie emergenti, ETW sta sviluppando sistemi tattili biosensoriali di realtà virtuale per portare la preparazione professionale nelle aree remote.

In un progetto finanziato dal programma di e-learning (Sakshat) del governo indiano, i ricercatori volontari di ETW presso Amrita University stanno sviluppando programmi di formazione professionale multimediali e informatizzati destinati in gran parte alla popolazione analfabeta indigena. Il progetto, Sakshat-Amrita Vocational Education (SAVE), mira a superare gli ostacoli tradizionali nella formazione professionale nelle zone remote. A lungo termine, i computer e i dispositivi sensoriali sono più economici e più accessibili di strumenti e laboratori. Normalmente, l’apprendimento di una competenza, come il lavoro di idraulico, richiede una preparazione pratica con gli strumenti del mestiere sotto la guida di un esperto. Ma con i dispositivi touch-sensitive (tattili), gli strumenti reali possono essere sostituiti da un computer e uno studente può imparare utilizzando strumenti virtuali.

I corsi di SAVE includono l’uso di dispositivi all’avanguardia per simulare le abilità necessarie a raggiungere la competenza. Questi dispositivi sono completamente interattivi, tridimensionali e forniscono un feedback sensoriale all’utente. I corsi e i moduli valutativi sono virtuali e interattivi. I corsi sviluppati da SAVE sono disponibili come moduli di preparazione professionali preordinati che possono essere scaricati e usati in India da qualunque centro di insegnamento. I corsi dispongono di indicizzazione video-audio indipendenti così da consentire una facile conversione nella lingua locale. Al momento i corsi sono disponibili in inglese, hindi e malayam. L’obiettivo a lungo termine di SAVE è di allestire una unità didattica mobile che possa raggiungere le popolazioni nelle zone rurali, specificatamente per la formazione professionale. Ciò eliminerà il problema del trasporto e gli ostacoli di ubicazione per fornire l’istruzione alla popolazione indigena dell’India.

Telemedicina

Usando un satellite fornito dalla Organizzazione di Ricerca Spaziale Indiana, l’ospedale AIMS di ETW ha ampliato una rete di telemedicina che connette 32 centri in tutta l’India, Led-Ladakh in Kashmir, le isole Lakshadweep, Andamane e Nicobare.

La rete consente a medici specialisti di esaminare, investigare, monitorare e curare pazienti di aree remote attraverso video-conferenze satellitari. Possono essere trasmesse immagini mediche, documentazioni e dati direttamente da strumentazioni mediche, come pure audio e video. Gli specialisti possono consigliare i medici o i paramedici vicini al paziente e perfino parlare durante complesse procedure chirurgiche.

ETW ha inoltre usato la tecnologia per offrire un supporto medico specialistico dopo lo tsunami dell’Oceano Indiano del 2004 e l’alluvione del Bihar, e per aiutare i medici di aree remote ad aggiornarsi sulle scoperte mediche più recenti attraverso seminari e laboratori trasmessi via satellite.

Nanotecnologie

Nel 2006, i volontari di ETW hanno fondato in India il Centro per le Nanobiotecnologie presso il nostro ospedale AIMS di Cochi, Kerala. Il Centro per le Nanoscienze è riconosciuto come leader nel campo della ricerca nanotecnologica e della preparazione nell’area biomedica. L’obiettivo del Centro è di sviluppare dei prodotti accessibili di alta qualità utilizzando le nuove proprietà dei nano materiali. Il Centro riceve dei fondi dal Dipartimento di Scienze e Tecnologia/ Dipartimento di Biotecnologia e Industria del Governo indiano. Sebbene il campo primario sia l’ingegneria dei tessuti e la ricerca sulle cellule staminali, il Centro conduce anche ricerche sulla diagnostica del cancro e sull’impiego di farmaci, sviluppando delle nano particelle polimeriche biodegradabili e termo rispondenti mirate alla cura del cancro, della malaria, delle infiammazioni, delle malattie dermatologiche e dell’osteoporosi.

Dispositivi Biomedici

Attraverso il Centro per la Biotecnologia di Amrita University, i ricercatori volontari di ETW stanno sviluppando dispositivi biomedici automatizzati all’avanguardia e dai costi contenuti. Il Centro sta attualmente lavorando su un microinfusore automatizzato di alta qualità e a basso costo progettato per la somministrazione precisa, personalizzata e continua di insulina per via sottocutanea. Sono già in corso tentativi di sviluppare un sensore amperometrico del glucosio. Quando saranno introdotti sul campo, i due dispositivi permetteranno ai diabetici di monitorare e regolare i loro livelli di insulina in modo facile e conveniente.

back to top