English French Spanish German Italian Japanese

Initiative ecologiche

 

Membro dell’organizzazione della ‘Campagna per un Miliardo di Alberi’ delle Nazioni Unite, dal 2001, ETW ha organizzato la messa a dimora di oltre 1 milione di alberi. Dopo lo tsunami dell’Oceano Indiano del 2004, ETW ha stabilizzato 13 chilometri di costa del Kerala piantando 30.000 piante.

 

Play
Prev
Next

Membro dell’organizzazione della ‘Campagna per un Miliardo di Alberi’ delle Nazioni Unite, dal 2001 ETW ha organizzato la messa a dimora di oltre un milione di alberi

Dopo lo tsunami dell’Oceano Indiano del 2004, ETW ha stabilizzato 13 chilometri di costa del Kerala piantando 30.000 piante

I volontari di ETW piantano alberi nelle loro comunità in oltre 25 paesi del mondo

Volontari di ETW in Francia

I volontari di ETW hanno sviluppato un forno a energia solare come parte di un progetto di energia alternativa

Ispirato dall’idea di un volontario di ETW per ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti di plastica, il Progetto Plastica è già diventato una iniziativa internazionale nella quale i volontari di ETW in tutto il mondo creano borse fatte a mano e altri oggetti tessendo i rifiuti di plastica fino a realizzare dei materiali durevoli e alla moda

Col supporto della Commissione Europea, i membri di AYUDH, l’organizzazione giovanile di ETW, lavorano per accrescere la consapevolezza sui fattori che minacciano la sopravvivenza delle api. I giovani costruiscono una casa che contiene degli alveari all’interno dei suoi muri. La casa serve come momento educativo per bambini in età scolare oltre che come grande alveare

Nel 2009 i membri di AYUDH hanno inaugurato GrowIn’, una banca internazionale delle sementi dedicata all’unificazione degli sforzi nella ricerca di soluzioni per la preservazione della biodiversità e alla promozione una agricoltura sostenibile e biologica

 

 

Attraverso GreenFriends, il nostro movimento ambientalista globale, promuoviamo in tutto il mondo la consapevolezza dell’ambiente e la partecipazione locale nell’impegno per la conservazione. GreenFriends si differenzia dagli altri movimenti di conservazione dell’ambiente nella sua filosofia di base: salvare l’ambiente è necessario, non perché la nostra vita dipende da esso, ma perché la Natura è madre dell’umanità e di tutti gli esseri viventi e perciò è nostra responsabilità averne cura. Green Friends considera essenziale questo cambiamento di visione al fine di assicurare un impegno serio e a lungo termine nello sviluppo sostenibile.

Oltre a piantare alberi, le attività di GreenFriends contano la permacultura, la produzione di cibo biologico e la cura delle api. Inoltre GreenFriends costruisce abitazioni ecocompatibili, promuove l’uso degli EM (micro organismi efficaci) come agenti igienizzanti, preserva la terra e gli ecosistemi, ricicla e riduce i rifiuti. Per riconnettere le persone alla natura, Greenfriends organizza seminari, ritiri nella natura e gruppi di meditazione nelle foreste e in altri ambienti naturali.
In Kerala, ETW cura tre orti di piante medicinali che coprono circa 10 acri. Il progetto è votato alla conservazione degli ecosistemi della costa, della terraferma e della foresta e a offrire un impiego alle donne della zona.

Progetto di Villaggio Indipendente

In Kerala, Embracing the World ha inaugurato un progetto per aiutare le popolazioni tribali a sviluppare dei villaggi indipendenti, consentendo loro di conservare i sistemi tradizionali nonostante il costante avanzare della società industriale. Il progetto promuove la preparazione professionale nell’arte di raccogliere il miele, nell’agricoltura, nella zootecnica e nella raccolta dell’acqua. Sono in via di apertura anche delle scuole che supportano il loro stile di vita così che i giovani possano rimanere nei villaggi anziché essere costretti a emigrare nei centri urbani abbandonando i loro legami culturali.

Progetto Plastica

I sacchetti di plastica hanno bisogno di oltre 300 anni per degradarsi e non sono biodegradabili. Meno del 2% di tutte le borse di plastica sono riciclate – la maggior parte finisce nelle discariche. I rifiuti di plastica sono tanto diffusi nel mondo odierno che gli uccelli hanno cominciato a usarli per costruire i nido. Ogni anno muoiono 100.000 animali marini e 2 milioni di uccelli per aver ingerito resti di plastica, o per esserne rimasti intrappolati.

Ispirato dall’idea di un volontario di ETW di ridurre l’impatto ambientale dei rifiuti di plastica, il Progetto Plastica è già diventato una iniziativa internazionale nella quale i volontari di ETW di tutto il mondo creano borse fatte a mano e altri oggetti, tessendo i rifiuti di plastica fino a realizzare dei materiali durevoli e alla moda. Ciascun manufatto del Progetto Plastica è unico, vivacemente colorato e attentamente prodotto a un alto livello. Per creare articoli attraenti con uno stile particolare sono usate le tecniche del lavoro a maglia, del cucito, dell’uncinetto e della tessitura.

Gli articoli prodotti comprendono borse, portafogli, sandali, cappelli e copri cellulari. Il Progetto Plastica è attivo attualmente in India, America, Giappone ed Europa. Nella sede di ETW in Kerala, i volontari da tutto il mondo stanno realizzando 1.000 brande pieghevoli per le vittime di disastri naturali; il materiale delle brande è ricavato dalla tessitura delle stringhe di plastica per imballaggi non altrimenti riciclabili.

“GrowIn’ – Un seme alla volta”

GrowIn’ è una iniziativa internazionale avviata da AYUDH, il movimento giovanile di ETW. GrowIn’ è dedicato a trovare soluzioni valide in tutto il mondo per la preservazione della biodiversità e a promuovere una agricoltura sostenibile e biologica. Attraverso la piattaforma online www.ayudh.eu/growin e a corsi di preparazione locali, i giovani imparano come sfruttare ogni possibile soluzione per coltivare delle verdure, si tratti di un terrazzo di città, una mensola o un giardino. Lo scopo è di coltivare localmente del cibo sano, biologico, riducendo quindi il nostro impatto sulla terra e riconnettendoci alla natura.

La missione di GrowIn’ è ispirare il mondo a vincere la sfida della crescita sviluppando una banca delle sementi non geneticamente modificate (biologiche).

Attraverso GrowIn’, AYUDH ha l’obiettivo di creare un nuovo senso di urgenza, la possibilità di produrre raccolti naturali privi di alterazioni e ripristinare in tutto il mondo una agricoltura libera dall’uso di pesticidi e fertilizzanti.

Come con tutte le sue altre iniziative, AYUDH cerca di essere il cambiamento che i giovani desiderano vedere nel mondo – I membri di AYUDH stanno creando orti biologici e banche di sementi biologiche nella loro zona.

A livello locale, i membri di AYUDH lavorano per creare e sostenere gruppi di giovani per scambi di idee, conoscenza e sementi, per supportarsi reciprocamente e organizzare dei corsi per imparare a coltivare il proprio cibo. Così facendo, rendono verdi le loro case e le città.

A livello globale, AYUDH ha lo scopo di favorire una consapevolezza generale sulle sfide del mondo riguardo al cibo, e i comportamenti che possano avere un impatto positivo.

back to top