English French Spanish German Italian Japanese

Terremoto / Tsunami del Giappone

 

Play
Prev
Next

I volontari di ETW hanno concentrato i loro sforzi a Rikuzentakata, una città costiera di 23.000 abitanti che aveva estremo bisogno di aiuto

Situata a oltre 150 chilometri dalla città più vicina, Rikuzentakata era stata colpita duramente dal terremoto e dallo tsunami ma non aveva ricevuto adeguata assistenza prima dell’arrivo dei gruppi di ETW

In certe parti della città non erano rimaste strutture riconoscibili

Sullo sfondo, ciò che resta del Municipio della città. Più di un terzo dei funzionari sono morti nel disastro

Volontari di ETW rimuovono i detriti

Volontari di ETW sgombrano dai detriti una casa danneggiata

I pavimenti di ogni casa sono stati completamente rimossi per eliminare il fango causato dallo tsunami e impedire che le fondamenta marciscano

Volontari di ETW fanno il bucato degli sfollati in un ruscello

Volontari di ETW distribuiscono vestiario e scarpe in un campo per sfollati

Un volontario di ETW cucina in un campo per sfollati

ETW distribuisce regolarmente tonnellate di verdure a Rikuzentakata

Poiché la città ha richiesto ufficialmente l’aiuto di ETW, i nostri veicoli hanno ricevuto uno speciale permesso di accesso del governo giapponese e non pagano i pedaggi autostradali

 

SOCCORSI A RIKUZENTAKATA

A tre giorni dal disastro, Embracing the World ha inviato nelle zone colpite il suo primo gruppo di volontari per verificare la situazione sul posto e per distribuire cibo e acqua agli sfollati. Dopo essere intervenuti nell’epicentro della catastrofe, i gruppi di volontari di ETW hanno subito concentrato i loro sforzi a Rikuzentakata, una città costiera di 23.000 abitanti che aveva estremo bisogno di aiuto. Situata a oltre 150 chilometri dalla città più vicina, Rikuzentakata era stata colpita duramente dal terremoto e dallo tsunami ma non aveva ricevuto adeguata assistenza prima dell’arrivo dei gruppi di ETW.

UNA COMUNITA’ DEVASTATA

Circa il 10% della popolazione e quasi un terzo dei funzionari pubblici della città di Rikuzentakata hanno perso la vita nel disastro. Alla fine di aprile 2011, il 70% della popolazione che aveva avuto le case danneggiate o distrutte, era stata distribuita in 88 diversi campi per sfollati. Dopo la prima visita alla città, l’Ufficio sede della Direzione delle Opere di Soccorso ha presentato a ETW una richiesta ufficiale affinché continuasse a intervenire in quella zona. ETW ha iniziato a organizzare dei viaggi con cadenza regolare nella città, portando cibo, scorte e mani desiderose di aiutare.

INTERVENTI A LUNGO TERMINE

Le varie azioni di intervento da parte di ETW a Rikuzentakata hanno incluso: supportare gli sfollati nei campi, cucinando e servendo i pasti; offrire un servizio di lavanderia; rimuovere fango e detriti dalle case danneggiate; ripulire gli spazi pubblici; distribuire tonnellate di verdure fresche; utilizzare sostanze biologiche antibatteriche negli 88 centri per sfollati della città. I volontari hanno anche pulito dalle macerie i terreni agricoli in modo che gli agricoltori potessero ricominciare a coltivare.

Per ulteriori rapporti e foto sul Giappone, visitate il sito di Amma Italia.

back to top