English French Spanish German Italian Japanese

Sri Mata Amritanandamayi Devi (Amma)

Fondatrice di Embracing the World
Fondatrice e Presidente del Mata Amritanandamayi Math
Fondatrice e Presidente del Mata Amritanandamayi Charitable Trust
Fondatrice e Presidente del Mata Amritanandamayi Mission Trust
Rettore di Amrita Vishwa Vidyapeetham University
Fondatrice dell’Istituto Amrita di Scienze Mediche (Ospedale AIMS)

Sri Mata Amritanandamayi Devi è conosciuta in tutto il mondo col nome di Amma, o Madre, per il generoso amore e la compassione che dimostra verso tutti gli esseri. La sua intera vita è stata dedicata ad alleviare il dolore dei poveri e di chi soffre fisicamente e psicologicamente. Amma ispira, eleva e trasforma con il suo abbraccio fisico, la sua saggezza spirituale e attraverso Embracing The World. Nella sua vita, Amma ha abbracciato e confortato più di 30 milioni di persone. Quando le viene chiesto dove trovi l’energia per aiutare tante persone e contemporaneamente dirigere una così grande organizzazione umanitaria, Amma risponde: “Dove c’è vero amore, non c’è fatica.”

Biografia di Amma:

La giovinezza

Amma sfida le convenzioni con coraggio e compassione
Embracing the World

LA GIOVINEZZA

Amma è nata nel 1953 in una semplice famiglia di pescatori. Fin dalla più tenera età, attirava l’attenzione per le molte ore che trascorreva in profonda meditazione sulla spiaggia. Amma componeva anche dei canti devozionali e la si poteva vedere spesso mentre cantava al divino con tutto il cuore. Nonostante la tenera età, le sue composizioni rivelavano notevole profondità e saggezza.

I genitori di Amma non potevano capirla. Amma spiega: “In India, si esige che le donne restino sullo sfondo. Si dice che ‘Neppure i muri dovrebbero sentirle’. La mia famiglia non poteva comprendere il mio modo di avvicinarmi alla gente; non avevano alcuna idea dei principi spirituali.”

Quando Amma aveva nove anni, sua madre si ammalò, e lei fu costretta a smettere di studiare per occuparsi delle faccende domestiche e dei suoi sette fratelli e sorelle. Durante i suoi giri nel vicinato per raccogliere gli avanzi per le mucche della sua famiglia, Amma entrò in contatto con la grande povertà e sofferenza della sua comunità e del mondo.

A queste persone, Amma portava cibo e abiti presi da casa sua. La sua famiglia, che non aveva molti mezzi, la rimproverava e la puniva. Amma iniziò anche ad abbracciare spontaneamente le persone per confortarle nel loro dolore. Come risposta al suo atteggiamento amorevole, quelle iniziarono a chiamarla Amma (Madre) e, a sua volta, lei le chiamava figli.

AMMA SFIDA LE CONVENZIONI CON CORAGGIO E COMPASSIONE

Amma si sentiva profondamente toccata dalla grande sofferenza che vedeva intorno a sé. Secondo l’Induismo, la sofferenza individuale è dovuta al karma – i frutti delle azioni compiute nel passato. Amma accettava questo concetto, ma rifiutava di considerarlo una giustificazione per l’inazione. Amma contemplò il principio del karma fino a che le si rivelò una più profonda verità, a risposta di una domanda che continua a fare ancora oggi a tutti noi: “Se il karma di qualcuno è soffrire, non è forse il nostro dharma (dovere) aiutarlo ad attenuare la sua sofferenza e il suo dolore?”
Con questa semplice e profonda convinzione – che ciascuno di noi ha la responsabilità di porgere un aiuto ai meno fortunati – Amma ha proseguito con fiducia nella sua vita di servizio e di aiuto compassionevole verso tutti gli esseri, espresso unicamente con il materno abbraccio che lei offre a tutti quelli che cercano sollievo tra le sue braccia.

Nella comunità di Amma non era ammesso che una ragazzina di 14 anni toccasse le altre persone, specialmente gli uomini, ma nonostante le reazioni ostili dei suoi genitori, Amma seguiva il suo cuore, spiegando più tardi: “Io non vedo un uomo o una donna. Io non vedo nessuno diverso dal mio stesso sé. Una corrente continua d’amore scorre da me verso tutta la creazione. Questa è la mia innata natura. Il dovere di un medico è curare i pazienti, il mio dovere è consolare chi soffre.”

Amma afferma che l’espressione dell’amore è la compassione, e che compassione significa accettare i bisogni e le sofferenze degli altri come fossero nostre. Più di 20 anni fa, gli amministratori di un orfanotrofio locale confessarono ad Amma che non avevano più fondi. Dissero che in breve tempo non avrebbero avuto altra scelta che rimettere i bambini sulla strada. Amma impiegò il denaro risparmiato dalla costruzione della prima sala di preghiera del suo ashram per prendersi cura degli orfani. Embracing the World era nata.

EMBRACING THE WORLD

Attualmente, il luogo di nascita di Amma in Kerala è diventato la sede internazionale di Embracing the World. Domicilio di oltre 3000 residenti, l’ashram è visitato giornalmente da migliaia di persone provenienti dall’India e da tutto il mondo. I residenti del centro e i visitatori sono ispirati dall’esempio di Amma e si dedicano a migliorare le condizioni di vita dei meno fortunati.

Largamente considerata come la principale guida spirituale indiana e una delle luci dell’Induismo, Amma però dice che la sua religione è l’amore. Amma non ha mai chiesto a nessuno di cambiare la propria religione ma solo di contemplare i principi essenziali della fede di appartenenza cercando di metterli in pratica. Amma dichiara spesso: “Nel mondo d’oggi, vi sono molti desiderosi di morire per la loro religione, ma nessuno è disposto a vivere in accordo ai principi della sua religione.”
Negli ultimi 15 anni, Amma è stata invitata come oratrice principale in molti convegni sulla pace nel mondo e sull’armonia tra le religioni. Nel 1993, in occasione del centenario del Parlamento delle Religioni del Mondo è stata nominata Presidente della fede Induista. Amma ha rivolto un suo discorso al Vertice Mondiale di Pace del Millennio svoltosi presso le Nazioni Unite, ha ricevuto il Premio Gandhi-King 2002 per la Non Violenza. Nel 2006, insieme al Premio Nobel per la Pace Mohamed ElBaradei, Amma ha ricevuto il Premio Interconfessionale James Morton, assegnatole dall’Interfaith Center di New York per il suo ruolo di eccezionale guida spirituale e umanitaria.
Ogni anno, sempre più persone sono attratte da Amma. Vera cittadina del mondo, Amma viaggia in tutta l’India,l’Europa, gli Stati Uniti, l’Australia, il Giappone, lo Sri Lanka, Singapore, la Malaysia, il Canada, l’Africa e il Sud America. Dovunque si trovi, Amma tiene programmi pubblici gratuiti che includono un discorso spirituale, dei canti tradizionali e una meditazione guidata. Nei suoi discorsi, Amma offre parole di saggezza e la guida per la realizzazione personale riguardo ai temi più scottanti del nostro tempo. E conclude sempre il programma abbracciando ogni persona presente all’evento. Questo gesto unico è diventato il catalizzatore e il simbolo di un movimento in costante crescita.

back to top